Archivi del mese: Aprile 2019

seminario del 13/04/2019 L’ ALTERITA’ COME SPECCHIO

L’ALTERITÀ COME SPECCHIO

Post di presentazione del seminario del 13 Aprile 2019 di Franco Nanetti

Quando l’altro provoca in te reazioni emotive molto intense è probabile che, in positivo o negativo, rispecchi tue parti interne che attendono di essere esaminate, accolte, integrate, trasformate. La proiezione di nostre parti “ombra” è sempre presente nella nostra vita di relazione. Quando l’altro provoca in te viscerale disapprovazione è probabile che ciò che rigetti del tuo interlocutore rappresenti un tuo difetto che cerchi di occultare; quando invece l’altro provoca in te ammirazione o invidia è probabile che egli rappresenti una tua risorsa che non valorizzi abbastanza. Ad esempio, supponiamo che una persona provochi in te fastidio per il suo esibizionismo. Potresti di primo acchito pensare che, essendo tu timido e riservato, il suo esibizionismo non ti riguardi. Ma in realtà, se invece ti soffermi ad una più attenta esplorazione di te stesso, potresti renderti conto che l’esibizionismo dell’altro al livello inconscio rappresento il tuo esibizionismo rimosso, negato o abiurato. Destituendo la tendenza a giudicare in termini separativi potrai renderti conto che fra te e l’altro vi sono più somiglianze che differenze, che ogni nemico può essere anche un mentore, e che se sarai capace di fermarti ad un osservazione attenta delle reazioni emotive che provi in relazione dell’alterità, per te sarà molto facile accettare le tue parti ombra, integrarle, migliorarti.

Franco Nanetti
Professore di ruolo presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Urbino. Psicologo, psicoterapeuta, Direttore e Coordinatore didattico di II livello in “Mediazione dei conflitti” presso l’Università di Urbino. Saggista e formatore. Autore di libri pubblicati con case editrici di fama nazionale ed internazionale. Da tempo i suoi studi si sono focalizzati sull’approfondimento di tematiche inerenti un’integrazione tra psicologia e spiritualità, nella ricerca di una comprensione degli stati evolutivi della coscienza e di percorsi di guarigione profonda.